Fido - anticipo fatture

Per incassare le fatture con puntualità

Fido - anticipo fatture

CHE COS'È

Nel Fido per Anticipo Fatture (anche conosciuto con il nome di “Castelletto bancario”) la banca offre all’impresa un finanziamento tramite l’anticipazione dei crediti vantati verso la clientela. Con quest’operazione di “anticipo sulla fattura”, l’impresa potrà usufruire immediatamente del credito, senza aspettare la sua effettiva disponibilità. L’accettazione del fido è subordinata alla presenza di un conto corrente nella medesima banca in cui si presenta la richiesta.

A CHI È RIVOLTO

È una soluzione dedicata a qualsiasi tipo di impresa, ditta individuale e lavoratore autonomo. Con un Fido per anticipo fatture l’imprenditore potrà contare tempestivamente sulla liquidità che gli spetta: in questo modo potrà gestire la cassa dell’impresa in maniera più ordinata e con meno apprensioni.

FINALITÁ: PERCHÉ SCEGLIERE UN FIDO PER ANTICIPO FATTURE

Un fido per anticipo fatture serve ad avere disponibilità di capitali in cassa e a poter contare, sempre e puntualmente, sull’incasso delle proprie fatture, senza essere danneggiato dai ritardi nei pagamenti. Avere disponibilità di questo tipo di capitali riduce i rischi, permettendo una gestione di cassa più autonoma e sicura.

COME FUNZIONA

Se non si è già titolari di un conto corrente, bisogna aprirne uno nella banca in cui si chiede il fido per anticipo fatture. Appena la banca avrà accettato la richiesta, sarà possibile chiedere l’anticipazione dei crediti vantati verso la clientela presentando in banca quelle fatture già emesse ma non ancora incassate, né scadute. Ogni volta che si porterà alla banca una di queste fatture, i pagamenti saranno accreditati immediatamente sul proprio conto corrente. Quando ciò accadrà, la banca applicherà al finanziamento un tasso di interesse (la cui entità è specificata in sede di firma del contratto di fido) che verrà addebitato fin quando le fatture non verranno effettivamente pagate dai clienti dell’impresa.